Un tesoro nascosto da mille aculei

Ci sedevamo uno di fronte all’altro su un ramo, le

gambe nude a penzoloni, e mangiavamo more di gelso e castagne di cui avevamo sempre le tasche piene. (Khaled Hosseini)

Mia nonna materna, dolcissima e dispensatrice di coccole e premure, ogni anno raccoglieva una castagna e me la consegnava da tenere in tasca, proprio come facevano i protagonisti de "Il cacciatore di aquiloni", libro meraviglioso che se ancora non hai letto, ti consiglio caldamente.

Solo che la castagna della cara nonna non doveva essere mangiata, ma conservata per bene per tutto il periodo invernale perché mi avrebbe protetto dal raffreddore. Le sue meravigliose superstizioni e credenze ancora oggi accendono un dolce ricordo e un sorriso.

Forse non proteggerà dal raffreddore, ma di sicuro siamo di fronte a un frutto atipico, dalle preziose proprietà nutritive come i molti carboidrati complessi che la rendono simile a un cereale, tanto che per anni è stata definita “il pane dei poveri”. Veniva ampiamente consumato dalle popolazioni contadine delle zone pre- montane durante i mesi invernali per le sue proprietà nutritive e l’alto potere calorico.

Ricca di proteine e grassi, la castagna e i derivati come la farina è utile come integratore energetico per combattere gli stati di debolezza fisica.

Contiene anche molti minerali preziosi come il potassio e il magnesio, utili per ottimizzare il lavoro muscolare ed equilibrare l’umore; il fosforo, importante per i tessuti nervosi. Ancora sodio, ferro, zinco, rame e manganese.

Insomma è un vero e proprio scrigno prezioso di macro e micronutrienti e cosa non da poco è un frutto biologico in modo naturale. Il riccio infatti la protegge dai trattamenti chimici.

Le sue qualità sono note da tempo e da anni la ricerca si impegna per scoprire nuovi dati e per questo ti propongo alcuni studi recenti che mettono in luce nuove proprietà.

Soffri di gastrite? nutraceutici a base di castagna possono venire in tuo aiuto!

La gastrite è una malattia infiammatoria ampiamente diffusa, principalmente causata dall'infezione da Helicobacter pylori. Il rilascio di IL-8 da parte dell'epitelio dello stomaco è un segno distintivo della gastrite e contribuisce all'amplificazione dello stato infiammatorio.

Le proantocianidine di cui sono ricche le parti non commestibili della castagna e la frazione tannica sono risultati utili nell'inibire la secrezione di IL-8 e ridurre i sintomi dell'infiammazione e per tale motivo nutraceutici a base di castagna hanno un ruolo potenziale nel trattamento del sintomo.

Anche la farina dolce che si ottiene dalle castagne è una fonte naturale di specifici componenti bioattivi come tocoferoli, polifenoli e sfingolipidi con un ruolo rilevante nella prevenzione della degenerazione cellulare e nel mantenimento della massa muscolare scheletrica.

Autunno, quando le castagne depongono le armi, mazze ferrate disseminate sul suolo tutt’intorno, (Jan Wagner)

Infine non è da trascurare il fatto che guscio interno, guscio esterno e foglie, materiale di scarto della lavorazione, hanno un ricco profilo di composti bioattivi con proprietà antiossidanti, anticarcinogene e cardioprotettive.

Questi rifiuti agroindustriali, dopo la valorizzazione, possono essere utilizzati dall'industria farmaceutica, alimentare o cosmetica, riducendo i costi di inquinamento e migliorando la sostenibilità sociale, economica e ambientale.

RICETTA

PANCAKE CON LA FARINA DI CASTAGNE

50 g di farina di castagne

100 g di albumi

120 g di yogurt greco intero

Dose per circa 6 pancake.

Mescolare la farina con lo yogurt facendo attenzione che non si formino grumi. Montare gli albumi a neve ferma e unirli delicatamente al composto di farina e yogurt.

Cuocere a fuoco bassissimo qualche minuto per parte in un padellino antiaderente.

BIOGRAFIA

A bio-guided approach for the development of a chestnut-based proanthocyanidin-enriched nutraceutical with potential anti-gastritis properties.

Sangiovanni E1, Piazza S1, Vrhovsek U2, Fumagalli M1, Khalilpour S1, Masuero D2, Di Lorenzo C1, Colombo L3, Mattivi F2, De Fabiani E4, Dell'Agli M5.

Food Funct. 2014 Nov;5(11):2870-82. doi: 10.1039/c4fo00353e.

Nutraceutical properties of chestnut flours: beneficial effects on skeletal muscle atrophy.

Frati A1, Landi D, Marinelli C, Gianni G, Fontana L, Migliorini M, Pierucci F, Garcia-Gil M, Meacci E.

Nat Prod Res. 2015;29(1):1-18. doi: 10.1080/14786419.2014.955488. Epub 2014 Sep 9.

Castanea sativa by-products: a review on added value and sustainable application.

Braga N1, Rodrigues F, Oliveira MB.

Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

CONTATTAMI PER UN APPUNTAMENTO GRATUITO

LORENZA SARTORI

Via Edison 10 

43022 Monticelli Terme

PARMA

Mail:

L4life.coach@gmail.com

 

Cellulare:

388/1827259

Seguimi

  • w-facebook
  • w-blogger